Top Strategies for Diabetes Nutrition con Dr. Sarah Kaplan

By: Jolie Wiener

settembre 19, 2017

https://vimeo.com/230326888

Top Strategies for Diabetes Nutrition con Dr. Sarah Kaplan, PH.D in Clinical Epidemiology e membro dell'Advisory Board di CuraLife

(Versione testo) "Salve, buonasera, mi chiamo Dr. Sara Kaplan PhD, RD e sono membro del comitato consultivo di CuraLife. Questa sera vorrei parlare di una dieta sana per diabetici. È noto che la prevalenza di il diabete mellito (DM) è in aumento in tutto il mondo a una velocità che sembra drammatica da essere stata caratterizzata come un'epidemia. Essendo un disturbo metabolico, endocrino è direttamente collegato al metabolismo dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine. La malattia risultante o il disturbo metabolico conduce all'iperglicemia e alla dislipidemia a breve termine, nonché a complicazioni a lungo termine come retinopatia, neuropatia e nefropatia. Inoltre, le persone con diabete hanno da 2 a 4 volte più probabilità di sviluppare una malattia coronarica o di subire un ictus. Dieta e attività fisica sono di fondamentale importanza nella gestione di (A1C, pressione sanguigna e livello di colesterolo = (ABC) del diabete di tipo 2. Il mantenimento di un livello di glucosio nel sangue quasi normale riduce drasticamente complicazioni croniche associate a questo disturbo. Inoltre, la riduzione dei livelli elevati di lipidi nel sangue ha dimostrato di ridurre l'incidenza di eventi coronarici acuti in altre popolazioni a rischio. Credo che il diabete non possa essere completamente curato, ma può essere regolato e controllato più facilmente con la giusta dieta. Con il rigoroso consiglio del nutrizionista, capire come bilanciare l'assunzione di cibo e fare scelte alimentari sane ogni giorno i pazienti diabetici possono essere in grado di migliorare significativamente la loro qualità di vita.

PERCHÉ LA DIETA È IMPORTANTE

Una persona con diabete può influenzare la malattia controllando quanto e cosa mangiano, quanto spesso viene monitorato il loro livello di zucchero nel sangue, i livelli di attività fisica e l'accuratezza e la coerenza del dosaggio dei farmaci. Anche piccoli cambiamenti possono influenzare il controllo della glicemia. La dieta dovrebbe essere una dieta equilibrata adattata alle esigenze mediche, allo stile di vita e alle preferenze personali di una persona. Seguire una dieta con quantità costanti di cibo ogni giorno e assumere farmaci come indicato può migliorare notevolmente il controllo della glicemia e ridurre il rischio di complicanze legate al diabete. Per molti dei miei pazienti diabetici, la parte più impegnativa del piano di trattamento è determinare cosa mangiare e seguire un piano alimentare. Come ho detto prima, non esiste un modello alimentare valido per tutti i diabetici e ogni paziente dovrebbe ricevere una terapia nutrizionale medica personalizzata (MNT). L'enfasi dovrebbe essere posta su schemi alimentari salutari che contengono cibi ricchi di nutrienti e di alta qualità con meno attenzione a nutrienti specifici. Il Mediterraneo, gli approcci dietetici per fermare l'ipertensione (DASH) e le diete a base vegetale sono tutti esempi di schemi alimentari salutari.

Parliamo degli obiettivi della terapia nutrizionale per adulti con diabete

Il primo è promuovere e sostenere modelli alimentari salutari, enfatizzando una varietà di cibi densi di nutrienti in porzioni appropriate, al fine di migliorare la salute generale e in particolare per: ○ Raggiungere e mantenere obiettivi di peso corporeo ○ Raggiungere glicemico, pressione sanguigna e obiettivi lipidici come il colesterolo e la Tg ○ Ritardare o prevenire le complicanze del diabete Il secondo obiettivo è affrontare le esigenze nutrizionali individuali in base alle esigenze mediche, allo stile di vita e alle preferenze culturali personali di una persona, volontà e capacità di apportare cambiamenti comportamentali. Il terzo è mantenere il piacere di mangiare. E infine fornire a un individuo con diabete gli strumenti pratici per sviluppare schemi alimentari sani.

COSA DOVREI MANGIARE?

Non esiste una dieta o un programma alimentare ottimale per le persone con diabete. La proporzione di carboidrati, grassi e proteine ​​dovrebbe essere personalizzata in base allo stato metabolico delle esigenze individuali di perdita di peso, ai livelli lipidici e alla funzione renale, alla pressione sanguigna e alle preferenze alimentari. Sebbene proteine ​​e grassi non influenzino in modo significativo i livelli di glucosio nel sangue, contribuiscono al numero di calorie consumate. Mangiare un numero consistente di calorie ogni giorno può aiutare a mantenere il peso corporeo.

Considerando la necessità di dimagrire

La gestione del peso corporeo è importante per le persone in sovrappeso e obese con diabete di tipo 1 e di tipo 2. Molte persone con diabete di tipo 2 sono in sovrappeso, poiché l'aumento di peso è un potenziale effetto collaterale di alcuni farmaci orali utilizzati per le persone con diabete di tipo 2. Pertanto i programmi di intervento sullo stile di vita per quanto sopra dovrebbero essere intensivi e avere un follow-up frequente per ottenere riduzioni significative del peso corporeo in eccesso e migliorare gli indicatori clinici. Perdere anche una piccola quantità di peso, dal 5 al 10% del peso corporeo totale, può migliorare i parametri del diabete. In effetti, mangiare meno calorie può ridurre i livelli di zucchero nel sangue anche prima che il primo chilogrammo venga perso. Un paziente diabetico deve ridurre il peso corporeo mangiando meno calorie ed esercitando regolarmente (come si può vedere nel blog di CuraLife). Inoltre, una maggiore attività fisica può portare a un miglioramento della glicemia, una diminuzione della resistenza all'insulina e una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare

E il consumo di carboidrati?

La frazione delle calorie totali ottenibili dai carboidrati è generalmente compresa tra il 20% e il 45%. La dieta dovrebbe essere povera di zuccheri e carboidrati raffinati, mentre relativamente ricca di fibre alimentari, in particolare di fibre solubili. Una dieta ricca di fibre (da 25 a 30 grammi al giorno) può aiutare a controllare i livelli di glucosio nel sangue e l'emoglobina glicata (A1C). Allo stesso modo, le persone con diabete possono essere incoraggiate a ridurre l'assunzione di carboidrati che hanno un alto indice glicemico (GI) IN CONCLUSIONE: La dieta dovrebbe includere carboidrati di frutta, verdura, cereali integrali, legumi e, naturalmente, latticini a basso contenuto di grassi, carni magre, noci e semi.

Parliamo del consumo di grassi

La qualità del grasso è più importante della quantità di grasso. I grassi saturi e i grassi trans si trovano nei grassi solidi come il formaggio, le carni rosse e la margarina contribuiscono alla malattia coronarica (CHD), mentre i grassi monoinsaturi e polinsaturi come il pesce, l'olio d'oliva e le noci sono relativamente protettivi. I grassi saturi possono essere sostituiti con acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. Il consumo di acidi grassi trans dovrebbe essere mantenuto il più basso possibile. Le persone con diabete sono a maggior rischio di malattie cardiache e ictus e una dieta a basso contenuto di grassi saturi e trans e colesterolo può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo e diminuire questi rischi. Inoltre, si raccomanda di mangiare cibi ricchi di acidi grassi OMEGA v-3 a catena lunga, come noci e semi (ALA) di pesce grasso (EPA e DHA) per prevenire o trattare la CVD, tuttavia, le prove non supportano un ruolo benefico per OMEGA v-3 integratori alimentari.

Per quanto riguarda le proteine

L'assunzione abituale di proteine ​​alimentari dovrebbe essere circa dal 10 al 25 percento dell'apporto calorico totale. I pazienti dovrebbero essere incoraggiati a sostituire la carne rossa con carne magra, pesce, uova, fagioli, piselli, prodotti a base di soia e noci e semi. Negli individui con diabete di tipo 2, la proteina ingerita sembra aumentare la risposta insulinica senza aumentare le concentrazioni di glucosio plasmatico. Pertanto, le fonti di carboidrati ad alto contenuto di proteine ​​non dovrebbero essere utilizzate per trattare o prevenire l'ipoglicemia.

Quanto al sodio

Proprio come la popolazione generale, le persone con diabete dovrebbero limitare il consumo di sodio a (ventitrecento), 2.300 mg / die, anche se un'ulteriore restrizione può essere indicata per quelli con diabete e ipertensione. Per le persone con diabete e insufficienza cardiaca, può essere necessaria un'ulteriore riduzione del sodio per ridurre i sintomi. Riguardo ai dolcificanti non nutritivi I dolcificanti artificiali non influenzano i livelli di glucosio nel sangue e possono essere consumati con moderazione. I dolcificanti artificiali sono generalmente sicuri da usare entro i livelli di assunzione giornaliera accettabili definiti.L'uso di dolcificanti artificiali ha il potenziale per ridurre l'assunzione complessiva di calorie e carboidrati se sostituiti ai dolcificanti calorici e senza compensazione con l'assunzione di calorie aggiuntive da altre fonti alimentari.

Quanto a - alcol

Gli adulti con diabete che bevono alcolici dovrebbero farlo con moderazione non più di un drink al giorno per le donne adulte e non più di due drink al giorno per gli uomini adulti.

Inoltre - esercizio

Una maggiore attività fisica può portare a un miglioramento della glicemia, una diminuzione della resistenza all'insulina e una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare. Fare esercizio regolarmente può aiutare a perdere peso e mantenerlo fuori. La quantità di esercizio consigliata è di 30 minuti al giorno quasi tutti i giorni della settimana.

Ultimo ma non meno importante, il momento del pasto

È importante mangiare costantemente alla stessa ora ogni giorno. Buone abitudini alimentari possono aiutare a controllare la malattia e possono essere in grado di migliorare la qualità della vita. Prima di terminare la nostra lezione, ho ricevuto molte domande da te (grazie!) E ne ho scelte alcune a cui penso siano rilevanti per tutti a cui rispondere: 1. Jeff Smart - La maggior parte delle diete per diabetici ha lo scopo di ridurre gli zuccheri nel sangue, come posso assicurarmi che i miei livelli di zucchero nel sangue non scendano troppo? Caro Jeff, lo scopo di una dieta equilibrata, su misura per te, è ridurre la glicemia e mantenere un livello di glucosio nel sangue quasi normale. Dovresti testare il tuo livello di glucosio ogni giorno se puoi, o almeno uno alla settimana. 2. Phil Williams - Quali frutti sono sicuri da mangiare, se ce ne sono, a causa del fruttosio? Caro Phil, puoi avere tutti i tipi di frutta. Tuttavia, dovresti prestare attenzione alle quantità consumate in base alla tua dieta generale, che, spero, è stata prescritta dal tuo dietologo. 3. Scott Edgar - Hai appena scoperto che i livelli di zucchero nel sangue sono alti e ti stai chiedendo una buona dieta per cominciare? Caro Scott, innanzitutto spero che dopo il mio intervento ti senta più informato, almeno sulle basi di una dieta sbollentata. Il mio miglior consiglio per te è di andare da un dietologo registrato e ottenere un piano su misura per te. 4. Tara Dolan - Cosa posso mangiare per una dieta equilibrata per quanto riguarda il diabete di tipo 2? Cara Tara, adoro la tua domanda perché la risposta sta nel suo corpo. Una dieta equilibrata, fatta bene per le tue esigenze specifiche, dovrebbe includere tutti i tipi di alimenti e dovrebbe aiutare a mantenere sotto controllo i livelli di glucosio. Suggerirei di utilizzare integratori, come CuraLin, che può fare molto insieme a un piano nutrizionale equilibrato.

Il CuraLife
Newsletter

Ottieni uno sconto del 5% sul tuo prossimo ordine quando ti registri oggi per gli ultimi consigli, ricerche e offerte esclusive

Grazie per l'adesione!

Sono d'accordo con CuraLife Condizioni d'uso e politica sulla riservatezza e desideri ricevere la newsletter