Ormoni e loro Effetto sulla Type 2 Diabetes Management

Le principali fluttuazioni ormonali nelle diverse fasi della vita hanno impatti di vasta portata, sia fisicamente che emotivamente. Ma per le pers...

Le principali fluttuazioni ormonali nelle diverse fasi della vita hanno impatti di vasta portata, sia fisicamente che emotivamente. Ma per le persone con diabete, i cambiamenti mediati dagli ormoni dei livelli di zucchero nel sangue possono avere un impatto diretto sul modo in cui gestire la condizione. Le persone con diabete sanno fin troppo bene che alcuni fattori comuni, come lo stress o anche la stanchezza, influenzano i livelli di zucchero nel sangue. I periodi in cui il corpo sta subendo cambiamenti significativi, come la pubertà, la menopausa e la gravidanza, sono destinati ad avere un effetto sostanziale sui livelli di glucosio nel sangue. Capire l'interazione tra diabete e livelli ormonali ti dice cosa aspettarti mentre ti muovi nella vita.

Diabete e cambiamenti ormonali legati all'età

Sebbene sia vero che gli shock per il corpo, come lo stress e la malattia, possono sbalzare i livelli di zucchero nel sangue, il semplice invecchiamento rende anche più difficile il controllo del glucosio nel sangue. Questo perché invecchiando, il nostro corpo diventa meno efficace nell'usare l'insulina. Anche i cambiamenti dello stile di vita tendono a verificarsi con l'avanzare dell'età. Meno attività fisica e aumento di peso negli anni possono aumentare la glicemia. Inoltre, le persone anziane sono più vulnerabili alle infezioni e alle malattie che, se associate al diabete, possono rappresentare una minaccia più significativa di quanto si possa pensare. I tipi di ormoni prodotti dal tuo corpo e le relative quantità di questi ormoni cambiano con l'avanzare dell'età. Alcuni ormoni, come l'ormone della crescita umano, sono sotto-regolati, il che significa che il tuo corpo ne produce di meno man mano che invecchi. I cambiamenti ormonali sono spesso specifici del sesso. Le donne producono meno estrogeni e progesterone con l'avanzare dell'età, mentre gli uomini generano meno testosterone. Queste sono le primarie ormoni coinvolti nel diabete di tipo 2. Diamo uno sguardo più da vicino a ciò che i cambiamenti nella produzione di questi principali attori potrebbero significare per uomini e donne che gestiscono il diabete.

Progesterone, Estrogeni e diabete

L'aumento e la diminuzione degli ormoni durante il ciclo mestruale sono collegati ai cambiamenti dello zucchero nel sangue. Molte donne con diabete notano un picco nei livelli di glucosio nel sangue nella settimana prima dell'inizio del ciclo e un calo al termine. Sebbene queste siano fluttuazioni da tenere d'occhio, i cambiamenti ormonali differiscono da persona a persona e diverse forme di controllo delle nascite influenzano drasticamente queste fluttuazioni. Tuttavia, le donne che hanno cessato le mestruazioni hanno anche cessato la produzione di estrogeni e progesterone. Si pensa che gli estrogeni aumentino la sensibilità del corpo all'insulina mentre il progesterone fa il contrario, aumentando la resistenza all'insulina. Si dice che una donna abbia ufficialmente raggiunto la menopausa quando non ha avuto il ciclo da almeno un anno. Ecco un assaggio di cosa diabete e squilibrio ormonale sembra nelle donne che si avvicinano o stanno attraversando la menopausa:
  • Bassi livelli di zucchero nel sangue. Questo può essere un segno che il corpo sta rallentando la produzione di estrogeni e progesterone. Il loro corpo può richiedere meno insulina.
  • Vampate di calore, malumore e disturbi del sonno. Gli effetti collaterali della menopausa come irritabilità, vertigini e cambiamenti di umore possono essere facilmente scambiati per bassi livelli di zucchero nel sangue o viceversa.
  • Aumento di peso Le fluttuazioni degli ormoni possono portare a qualche chilo in più, che può far aumentare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Aumento dello stress. Gli alti e bassi emotivi e il disagio fisico che deriva dalla menopausa possono indurre lo stress, aumentando potenzialmente i livelli di zucchero nel sangue.

È importante notare che le donne in sovrappeso con diabete di tipo 1 possono raggiungere la menopausa prima. Al contrario, le donne in sovrappeso con diabete di tipo 2 possono subire cambiamenti in seguito, corrispondenti a un ritardo nel declino dei livelli di estrogeni. Non si sa molto su come squilibri ormonali differiscono dalle donne con e senza il tipo 1, ma gli stessi fattori dovrebbero essere presi in considerazione quando si tratta di gestire il diabete di tipo 2. L'aumento e la caduta di ormoni, emozioni e livelli di zucchero nel sangue, tra le altre variabili, che si verificano con la menopausa possono essere travolgenti. Queste fluttuazioni possono richiedere test e aggiustamenti più frequenti, ma non fino al punto in cui il monitoraggio stesso diventa stressante. Ti consigliamo di metterti in contatto con un medico per elaborare un piano d'azione per alleviare qualsiasi preoccupazione.

Testosterone

Man mano che gli uomini invecchiano, i loro livelli di testosterone diminuiscono, il che può portare a resistenza all'insulina, simile al progesterone. Un basso livello di testosterone può influire sul desiderio sessuale, sulle emozioni, sulla massa muscolare e sui modelli di sonno, tra gli altri aspetti della vita. Uno dei motivi per cui il medico può scegliere di consigliare la terapia con testosterone è migliorare i livelli di zucchero nel sangue.

Unisciti alla comunità di supporto per il diabete di CuraLife

Ti interessa entrare in contatto con i diabetici che capiscono cosa vuol dire affrontare la vita con il diabete e come gli ormoni influenzano la gestione del diabete di tipo 2? Iscriversi a Comunità CuraLife oggi per condividere e leggere ciò che altri hanno vissuto.