Differenze tra il diabete di tipo 1 e quello di tipo 2

By: Jolie Wiener

agosto 26, 2020

In un mondo perfetto, il tuo pancreas produce l'ormone insulina per aiutare a spostare lo zucchero (glucosio) dal flusso sanguigno alle cellule. Le tue cellule trasformano quindi lo zucchero in energia per alimentare il tuo corpo. Sfortunatamente, quando il tuo corpo non usa l'insulina per creare energia per il tuo corpo, questo è un grosso problema in cui il tuo zucchero nel sangue rimane non regolato. E il problema ha un nome: diabete. Il diabete provoca alti livelli di zucchero nel sangue e alla fine può portare a condizioni gravi, persino pericolose per la vita. In generale, esistono due tipi di diabete: di tipo 1 e di tipo 2. Esaminiamo le principali differenze tra i due tipi, comprese le diverse cause, sintomi e tecniche di prevenzione / gestione.

Cos'è il diabete?

Tipo 1 il diabete è quando il tuo corpo non produce affatto insulina. Invece, il tuo sistema immunitario va sul sentiero di guerra, attaccando e distruggendo le "cellule beta" che producono insulina nel pancreas. Se l'insulina è la chiave che apre la porta e porta lo zucchero fuori dal flusso sanguigno e nelle cellule, puoi pensare che il diabete di tipo 1 non abbia alcuna chiave per aprire quelle porte. Invece, lo zucchero si accumula sul lato sbagliato della porta e inizia a creare problemi. Tipo 2 il diabete è quando il tuo corpo produce insulina ma non la usa nel modo giusto o semplicemente non ne produce abbastanza. Le chiavi della porta (insulina) ci sono, ma sono rotte. Non stanno aprendo le porte alle tue cellule per usare lo zucchero come dovrebbero. E poiché il tuo corpo non regola abbastanza bene la glicemia, i livelli di zucchero nel sangue non sono normali.

Quali sono le cause del diabete?

Tipo 1 il diabete è una malattia autoimmune. La causa esatta è sconosciuta, ma è probabile che sia genetica e potrebbe anche essere causata dall'esposizione a determinati virus, come rotavirus, parotite e Coxsackie. Il tipo 1 può comparire a qualsiasi età, ma i sintomi di solito iniziano nell'infanzia o nella giovane età adulta. Ecco perché il tipo 1 è stato definito diabete giovanile. Tipo 2 Il diabete può anche avere cause genetiche o ambientali, ma altri fattori di rischio includono:
  • Obesità - peso extra e grasso immagazzinati intorno allo stomaco e alla vita
  • Inattività - meno sei attivo, maggiori sono le tue possibilità di sviluppare la malattia
  • Prediabete - una condizione in cui i pazienti sperimentano livelli di zucchero nel sangue leggermente elevati - un possibile avvertimento di ciò che sta per accadere
  • Diabete gestazionale - coloro che hanno precedentemente sofferto di diabete durante la gravidanza, dimostrando di essere già suscettibili alla malattia
  • Gara - Il diabete di tipo 2 è più comune tra gli africani, messicani, asiatici e nativi americani, rispetto ai caucasici
Anche l'età gioca un ruolo nel diabete di tipo 2. Mentre gli incidenti tra i bambini stanno diventando sempre più diffusi, il tipo 2 è stato anche indicato come diabete dell'età adulta e l'American Diabetes Association raccomanda lo screening per il diabete di tipo 2 ogni anno per le persone di età pari o superiore a 45 anni. Fondamentalmente, se sei più grande, devi stare più attento.

Quali sono i sintomi del diabete?

Il diabete di tipo 1 e di tipo 2 mostrano sintomi simili. I primi sintomi includono aumento della minzione, aumento della sete e della fame, perdita di peso inspiegabile, visione offuscata, intorpidimento, formicolio, affaticamento e nausea. Se manifesti uno di questi sintomi, dovresti andare da un medico per farti controllare immediatamente! Le possibili complicanze a lungo termine del diabete sono per lo più legate al danno dei vasi sanguigni, che può avere un impatto sulla vista e causare cecità, creare dolore agli arti inferiori e alla fine richiedere amputazioni, portare a insufficienza renale e causare malattie cardiovascolari, attacchi di cuore o colpi.

Il diabete può essere curato, prevenuto o gestito?

Tipo 1 il diabete non ha ancora una cura e non può nemmeno essere prevenuto. Così com'è, i medici possono a malapena prevedere chi avrà la malattia e chi no. Poiché non esiste una cura o prevenzione, la gestione del diabete di tipo 1 è fondamentale per prevenire l'ipoglicemia (bassi livelli di zucchero nel sangue che possono causare goffaggine, confusione, difficoltà a parlare, perdita di coscienza o convulsioni), iperglicemia (livelli di zucchero nel sangue molto alti) e altre gravi complicazioni di salute. Ciò richiede ai pazienti di testare regolarmente il sangue e iniettare l'insulina direttamente nel loro corpo per rimanere adeguatamente regolati. Tipo 2 anche il diabete non può essere curato. Ma c'è qualche buona notizia! I prediabetici possono ritardare o prevenire l'insorgenza di Tipo 2 facendo scelte di vita più sane. E i pazienti di tipo 2 possono gestire, controllare e, in alcuni casi, anche invertire i loro sintomi, sia attraverso il trattamento, sia semplicemente facendo scelte di stile di vita sane, incluso perdere peso e aumentare l'attività fisica. Ci vuole impegno, ma potrebbe essere più facile di quanto pensi! Visitare il Blog di CuraLife per ulteriori informazioni e risorse sulla convivenza e la gestione del diabete.
  1. https://www.webmd.com/diabetes/type-two-diabetes-race#2
  2. https://www.aafp.org/afp/2016/0115/p103.html

Il CuraLife
Newsletter

Ottieni uno sconto del 5% sul tuo prossimo ordine quando ti registri oggi per gli ultimi consigli, ricerche e offerte esclusive

Grazie per l'adesione!

Sono d'accordo con CuraLife Condizioni d'uso e politica sulla riservatezza e desideri ricevere la newsletter